Su  Premiere Pro CC 2017 è disponibile un effetto per la miglioramento dell’audio (uno dei tanti acquisiti da Adobe Audition), utilissimo soprattutto per interviste, speaking e voiceover.

Si tratta di Elaborazione delle Dinamiche (Dynamics Processing).

Prende il posto di Dynamics, ormai diventato obseto.

Elaborazione delle Dinamiche, come dice il nome stesso, permette di variare la dinamica dell’audio, comprimendo o espandendo alcuni intervalli sui livelli audio in modo da ridurre o enfatizzare alcuni suoni.

Vediamone le features di base.

Applichiamo l’effetto alla clip audio, apriamo il pannello controllo effetti e clicchiamo su “modifica” all’interno di elaborazione delle dinamiche.

elaborazione delle dinamiche
elaborazione delle dinamiche

Nella sezione del grafico, sull’asse delle x (orizzontale) sono rappresentate le aree (livelli) del segnale di ingresso mentre sull’asse delle y (verticale) troveremo le aree del segnale di uscita.

Di default la linea blu presente nel grafico è lineare e permettamente simmetrica. Pertanto il segnale di ingresso coincide con quello di uscita. Il risultato è che il segnale rimane invariato.

Se ora modifichiamo la forma della curva, cambierà la correlazione tra ingresso e uscita variando pertanto la dinamica del segnale audio (un po’ come le curve rgb per il segnale video).

Facciamo un esempio: se vogliamo estendere l’area del segnale sotto i -20dB, alziamo la pendenza della curva proprio in quell’area del segnale di ingresso. In pratica si tratta di applicare un espansore (expander) al segnale.

elaborazione delle dinamiche

Possiamo aumentare il numero di segmenti semplicemente inserendo dei punti di controllo aggiuntivi. Basta premere sul pulsante + (più) in basso a sinistra e impostare i valori desiderati (corrispondenti al posizionamento iniziale del punto di controllo).

elaborazione delle dinamiche

Analogamente possiamo eliminare dei punti di controllo, selezionando il punto interessato e cliccando sul pulsante (meno).

Una volta creata la nostra curva, espandendo e comprimendo le sezione desiderata del segnale, possiamo anche invertire l’effetto (invertendo tra loro compressori con espansori) cliccando sul pulsante inverti.

elaborazione delle dinamiche
elaborazione delle dinamiche

Abilitando le curve spline abbiamo la possibilità di ammorbidire i passaggi da un segmento ad un altro, rendendo più fluida l’alterazione della dinamica.

elaborazione delle dinamiche

Pertanto è possibile lavorare sulle singole aree del nostro segnale audio in modo da limitare o annullare il segnale su alcuni intervalli o aumentare l’ampiezza (dinamica) sulle aree più significative.

Se vogliamo fare le cose semplici possiamo partire dal preset più simile all’obiettivo che ci siamo prefissati e procedere con le dovute modifiche.

elaborazione delle dinamiche

In uno dei prossimi articoli analizzeremo anche nelle specifico le singole impostazioni iniziali dell’effetto (Tab Impostazioni)

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: