Brutta bestia la correzione colore, specialmente quando vogliamo ottenere un bilanciamento del bianco, del nero e soprattutto dei mezzitoni (grigi) veloce e preciso.

Tra i tanti investimenti in attrezzatura che si possono fare uno di quelli che hanno il più rapido ritorno (in termini di costi/benefici) è l’acquisto di un semplice color checker in scala di grigi.

Come riferimento noi prendiamo l’X-rite ColorChecher Grayscale. L’investimento è minimo (ad oggi ha un costo inferiore ai 100 euro) e i problemi di correzione e di bilanciamento risulteranno di più facile soluzione.

Ma come si utilizza?

Innanzitutto inseriamo il color checker all’interno delle nostre riprese video (magari ad inizio sequenza).

Dovremo utilizzarlo tutte le volte che cambiano le condizioni di illuminazione (dai cambi di location alla variazione delle condizioni di illuminazione in esterni).

Quando in post-produzione siamo pronti ad effettuare la color correction apriamo l’immagine con il color checker in primo piano e portiamola in timeline (magari in una traccia vuota) e ritagliamola con una maschera sull’opacità in modo che siano visibili solo le fascie del bianco, grigio e nero (eventualmente scaliamola per evidenziare al meglio le tre aree). Naturalmente spegniamo momentaneamente le altre tracce in modo da visualizzare solo il color checker.

colorchecker
colorchecker

Apriamo il pannello Oscilloscopi Lumetri e visualizziamo l’allineamento RGB.

colorchecker

Analizziamo insieme il grafico. Nel nostro caso vediamo come il bianco sia da alzare un pochino (in modo da portarlo a 100), mentre il nero ha un valore troppo alto e quindi è ritoccare verso il basso.

Facciamo queste modifiche utilizzando preferibilmente le curve RGB all’interno del pannello Lumetri Color (quindi alziamo i bianchi e abbassiamo i neri).

colorchecker

Ora dobbiamo sistemare i grigi. L’X-rite ColorChecker Grayscale utilizza un grigio al 18%. In scala IRE (la scala sulla sinistra dell’allineamento RGB) per shooting Rec.709 corrisponde all’incirca al valore 42. Pertanto dovremmo portare le linee dei grigi all’incirca a questo valore.

colorchecker

Per fare questo utilizzeremo sempre le curve RGB:

colorchecker

Manca un ultimo passaggio: dobbiamo rimuovere le dominanti di colore sul bianco, grigio e nero.

Per comodità utilizzeremo le ruote colore sempre all’interno di Lumetri Color in modo da pareggiare tutti i valori RGB sia per i bianchi che per neri e grigi (luci, ombre e mezzitoni).

colorchecker

La nostra correction è pronta. Andiamo in controllo effetti e copiamo tutto il Lumetri Color (ctrl/cmd+C), cancelliamo la nostra clip di riferemimento con il color checker e incolliamo il Lumetri Color su un livello di regolazione posizionato sopra le clip interessate alla correzione.

colorchecker

Tutto facile, veloce e soprattutto preciso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: