Analizziamo due strumenti presenti nella tools bar che lavorano unicamente sulla clip (o sulle clip).

Ognuno dei due ha proprie caratteristiche e modalità di utilizzo.

Partiamo dallo strumento Scivolamento (Slip tool). Lo attiviamo dalla barra degli strumenti oppure premendo lo shortcut Y.

slip tool

Scivolamento permette di spostare direttamente in timeline i punti di attacco e di stacco della clip su cui stiamo lavorando.

E’ sufficiente cliccare e quindi trascinare il mouse verso destra o verso sinistra. All’interno del pannello monitor programma possiamo visualizzare in tempo reale cosa succede ai tagli adiacenti la clip.

Sui due riquadri più grandi sono evidenziati i punti di attacco e di stacco della clip (che si modificheranno man mano che trasciniamo il mouse).

I due riquadri più piccoli in alto visualizzano nel frame a sinistra il punto di stacco della clip che precede quella in esame, mentre nel frame sulla destra il punto di attacco della clip che segue. Questi due punti non cambiano durante lo “scivolamento”.

Scivolamento è uno strumento utilissimo (in combinazione con il montaggio senza scarto) per tutte le operazioni di rifinitura della sequenza. Ad esempio possiamo modificare il contenuto di una clip senza spostare la posizione di nessun taglio presente in timeline. E’ un intervento “locale” che coinvolge solo la selezione all’interno della clip sulla quale stiamo lavorando.

Il secondo strumento è lo Slittamento (Slide tool). Lo attiviamo sempre dalla barra strumenti oppure tramite lo shortcut U.

slide tool

Slittamento lavora in maniera opposta allo Scivolamento. Non tocca minimamente la posizione dei punto di attacco e stacco della clip. Quindi la selezione all’interno della clip rimane invariata.

Quello che cambia è la posizione della clip all’interno della timeline. La clip e quindi anche i suoi tagli possono essere spostati a destra o a sinistra semplicemente cliccando e trascinando la clip con lo strumento Slittamento selezionato.

All’interno del pannello monitor programma nei riquadri in basso (più grandi) vediamo rispettivamente il punto di stacco della clip precedente e il punto di attacco della clip che segue. Sono gli unici due punti ai tagli che vengono modificati. Nei riquadri più piccoli visualizziamo il punto di attacco e di stacco della clip “slittata” che come abbiamo già detto rimangono invariati.

Slittamento può essere utile quando vogliamo spostare di posizione una clip in modo da far compaciare un battuta musicale, un voiceover o una grafica presente in sequenza con un particolare o un’azione specifica presente all’interno della clip in esame.

Come per moltissimi strumenti di editing presenti nella tools bar anche in questo caso è indispensabile avere a disposizione materiale (maniglie) utile al di fuori della selezione attacco/stacco. Pertanto evitiamo per quanto possibile di utilizzare di selezionare attacco/stacco all’inizio o alla fine di una clip. Teniamoci sempre dei frame utili sia a destra che a sinistra.

Ci permetterà di sfruttare appieno tutti i vantaggi degli strumenti “clip oriented” Scivolamento e Slittamento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: