Gli strumenti che permettono di facilitarci il compito di rifinitura, modifica e adeguamento del montaggio a nuove specifiche o a migliorie sono utilissimi e quasi indispensabili per un corretto e rapido lavoro.

Una di queste possibili modifiche può prevedere la sostituzione di una selezione della nostra sequenza con una selezione di una nuova clip.

Utilizziamo allo scopo una tecnica chiamata, non a caso, montaggio a 4 punti (4-points edit).

Vediamo come funziona.

Nella timeline selezioniamo l’area di attacco-stacco con gli appositi shortcuts I (in) e O (out).

Questa rappresenterà la porzione di sequenza che vogliamo sostituire (nel nostro caso è a cavallo tra due clip).

Come possiamo notare la selezione ha una durata di 4 secondi e 11 frames.

Ora apriamo nel pannello monitor sorgente la clip che andrà a sostituire la selezione e ne fissiamo a piacimento i due punti di montaggio (In e Out) (durata 6 e 4 frames).

Per entrare in modalità montaggio a 4 punti (In-Out sulla sequenza e In-Out sulla clip in monitor sorgente) è sufficiente cliccare sul pulsante sovrascrivi (.) all’interno del pannello monitor sorgente.

Premiere Pro cercherà di sostituire la selezione nella sequenza con la selezione della clip presente nel monitor sorgente. Ma per fare questo ci chiederà come adattare la sostituzione, visto che la durata delle due sarà con ogni probabilità differente.

Ed ecco che si aprirà questa scheda di selezione denominata Adatta clip (Fit clip).

Le possibilità sono cinque e facilmente intuibili.

La prima autorizza Premiere Pro a modificare la velocità della clip che andrà inserita, in modo da adattarla perfettamente alla selezione in timeline. Quindi avremo uno slow motion se la clip sorgente è più corta della selezione all’interno della sequenza e una velocizzazione in caso contrario.

Le altre quattro opzioni invece sono tra loro speculari. Ognuna di esse trascura uno dei quattro punti di montaggio.

Ignora punto di attacco o stacco sorgente modifica l’ampiezza della selezione della clip sorgente per adattarla alla selezione in timeline (che mantiene la sua durata).

Queste due opzioni vengono scelte quando la velocità deve rimanere quella nativa e la porzione da sostituire in sequenza non va assolutamente modificata. Quindi scegliamo di adattare la selezione della nuova clip da inserire modificando il punto di In o quello di Out.

Ignora punto di attacco o stacco sequenza modifica l’ampiezza della selezione in timeline.

Si utilizza una di queste due opzioni quanto per noi è fondamentale inserire in sequenza esattamente la selezione della nuova clip sacrificando se necessario porzioni di montaggio che inizialmente  non avevamo intenzione di modificare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: