Una delle grandi novità introdotte da Premiere Pro CC 2017.1.

Ora siamo in grado di gestire un nuovo modello di template, denominato Motion Graphics Template, identificato dal suffisso .mogrt.

Tutto parte dal nuovo pannello grafica essenziale.

grafica essenziale

All’interno del pannello troviamo due sezioni: sfoglia e modifica.

Selezionando sfoglia possiamo navigare all’interno dei modelli predefiniti oppure nelle cartelle dove abbiamo creato i nostri templates (.mpgrt).

Noterete la presenza di templates di vario tipo, da intro animate:

Per passare a layout relativi alle titolazioni:

grafica essenziale

A differenza dei modelli di testo .aecap nei quali è modificabile in Premiere Pro solo il contenuto del testo, con i nuovi modelli motion graphics è possibile personalizzarne dal pannello grafica essenziale tutti i principali parametri.

Supponiamo di voler utilizzare un modelli per i crediti del nostro video. Sulla sezione sfoglia entriamo nella cartella Credits e selezioniamo il modello preferito.

grafica essenziale

Prendiamo il modello e lo trasciniamo in timeline nella posizione desiderata (siccome si tratta di un titolo lo piazziamo in traccia 2 immediatamente sopra alla clip interessata).

grafica essenziale
grafica essenziale

Possiamo notare come la clip video inserita dal modello motion graphics non abbia nessuna corrispondenza nel pannello progetto: esiste come istanza solo all’interno della timeline.

Selezioniamo il modello motion graphics e nel pannello grafica essenziale andiamo nella sezione modifica. Possiamo notare la presenza di tutti i livelli di testo previsti dal modello. Selezioniamo ad esempio il primo:

grafica essenziale

Ed ecco comparire tutti i parametri di allineamento e   trasformazione (compreso il controllo sull’opacità), i parametri della titolazione (font, crenatura, tracciamento, interlinea, etc..) e tutti i controlli relativi a riempimento, bordo e ombre.

Per modificare il contenuto del testo un’altra grande novità, il nuovo strumento testo, presente nella barra degli strumenti. Ci posizioniamo nel pannello programma sul testo desiderato, clicchiamo e digitiamo il nuovo testo. Automaticamente anche il contenuto di grafica essenziale verrà modificato.

grafica essenziale
grafica essenziale

Siccome parliamo di motion graphics, tutti i testi saranno animati. Possiamo verificarlo andando a controllare il contenuto della finestra controllo effetti (saranno presenti nuovi effetti con relativi keyframes) e lanciando un’anteprima della sequenza.

grafica essenziale

Abbiamo visto solo un esempio relativo ai titoli ma lo stesso discorso vale anche con modelli con all’interno elementi grafici. In questo caso i controlli di personalizzazione saranno adattati in funzione dei contenuti che possiamo modificare.

grafica essenziale
grafica essenziale

Un’ultima considerazione: è possibile utilizzare template motion graphics creati in After Effects anche solo con la licenza Premiere Pro. E’ sufficiente avere installato la versione di prova di After Effects (non importa se il periodo di prova è scaduto da tempo).

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: