All’interno della barra degli strumenti troviamo due tools dedicati unicamente a lavorare sui tagli.

Si attivano pertanto unicamente quando il cursore si trova nelle vicinanze di un taglio.

Si tratta del montaggio con scarto (ripple edit) evidenziato da una parentesi quadra con una freccia entrambe di colore giallo. Si attiva sia dal pannello strumenti sia tramite lo shortcut B.

ripple edit
ripple edit

Il montaggio senza scarto (rolling edit) è rappresentato invece da una barra verticale e da due doppie frecce orizzontali, tutte di colore rosso. Si attiva dal pannello strumenti oppure tramite lo shortcut N.

rolling edit
rolling edit

Ora vediamo in che maniera e con quali effetti influiscono sul taglio.

Il montaggio con scarto accorcia una delle due clip sul taglio e automaticamente riempie lo spazio vuoto, tutto in un unico passaggio. All’interno del monitor programma vediamo l’anteprima in tempo reale dei due fotogrammi adiacenti il taglio stesso.

Il montaggio con scarto è una tecnica particolarmente invasiva sulla sequenza in quanto cambia non solo la posizione del taglio interessato ma anche la posizione di tutti i tagli a seguire. Modifica in pratica la lunghezza complessiva della sequenza.

Pertanto è adatto nelle prime fasi del montaggio quando ancora stiamo costruendo una prima bozza delle sequenza finale.

Il montaggio senza scarto invece è uno degli strumenti più utili nel kit del montatore video. Trascinando il cursore verso destra o verso sinistra spostiamo il taglio (allungando una clip e accorciando l’altra). Per fare questo dobbiamo assicurarci di avere materiale disponibile e monte del punto di attacco e a valle del punto di stacco per ognuna delle due clip adiacenti il taglio.

E’ uno strumento utilissimo in quanto ci permette di modificare o di rifinire il montaggio in maniera puntuale unicamente sul taglio interessato, senza alcuna conseguenza su tutto il resto della sequenza.

Supponiamo di voler tagliare qualche fotogramma di una clip o spostare più avanti o più indietro il punto di taglio per seguire in maniera più precisa la battuta musicale.

In questi e in altri casi simili il montaggio senza scarto è lo strumento più indicato, rapido, preciso e sicuro.

Dobbiamo solo avere l’accortezza, come scritto sopra, di utilizzare sempre delle maniglie (handles) per ogni clip che inseriamo in timeline. Le maniglie sono porzioni di video utile che non fanno parte della selezione attacco/stacco della clip ma che gli sono immediatamente adiacenti in modo da poter essere inserite nella selezione utile anche tramite uno spostamento del taglio (quindi con un montaggio senza scarto).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: