Una delle transizioni più in voga (almeno in questo periodo) è quella che utilizza un rapido zoom sull’inquadratura.

Vediamo insieme come realizzarla velocemente.

Innanzitutto partiamo da uno shooting creato ad adhoc.

Occorrono due clip: una con inquadratura larga e una stretta.

zoom
zoom

Sappiamo che per generare manualmente una transizione video occorre posizionare le due clip su tracce differenti e creare un’area di sovrapposizione al taglio. Supponiamo di sovrapporle di 6 frames (transizione piuttosto veloce). Se vogliamo una transizione più lenta allunghiamo semplicemente l’area di sovrapposizione.

zoom

Ora siamo pronti a realizzare l’animazione. Inseriremo dei fotogrammi chiave solo sulla clip 1 (quella di partenza) e non toccheremo minimamente la clip_2 (di arrivo).

Ci posizioniamo sul frame di inizio della transizione.

Quindi creiamo il cosiddetto “onion skin“, ossia una modalità di visualizzazione in semitrasparenza delle due clip sull’area di sovrapposizione.

Per realizzare l’onion skin è sufficiente abbassare l’opacità della clip_1 (ad esempio possiamo portarla al 50%).

zoom
zoom
zoom

Inseriamo un fotogramma chiave di posizione e uno di scala sulla clip_1 sul primo frame della transizione e senza modificare alcun valore (è sufficiente cliccare sullo stopwatch di posizione e scala).

zoom

Ci spostiamo avanti di 6 frames (quindi alla fine della transizione) e modifichiamo i valori di posizione e scala della clip_1 in modo da far eliminare l’effetto l’onion skin (le due clip devono risultare perfettamente sovrapposte).

Nel nostro caso l’albero (che è il soggetto in primo piano) deve combaciare all’interno delle due clip in semitrasparenza.

zoom
zoom

Disabilitiamo l’onion skin riportando l’opacità della clip_1 al valore 100.

zoom

E il gioco è fatto. Ecco la nostra transizione.

Eventualmente possiamo correggere (pareggiare) i parametri di luma e colore per rendere il passaggio ancora più fluido e realistico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: