Prima di iniziare un nuovo progetto su Adobe Premiere Pro CC, ancora prima di aprire il software è buona norma creare una cartella su un disco veloce del proprio pc/mac, magari nominandola con il nome del progetto e nella quale andrà inserito tutto, dal metraggio esterno, al progetto Premiere, a tutti i file temporanei fino agli output.

In questo modo sarà facilitata l’organizzazione di tutto il processo, il backup e l’archiviazione di fine lavori.

Il compito più importante è pertanto quello di rintracciare tutto il materiale sorgente (video-audio-immagini-grafica etc..) dai propri backup e copiarlo sulla cartella appena creata.

Per fare questo ci possiamo fare aiutare direttamente da Premiere Pro.

1) Creiamo un nuovo progetto e salviamolo nella cartella di cui sopra.

setup

Nel nostro caso abbiamo creato sul desktop (disco SSD) una cartella chiamata Progetto_1 Folder.

2) Nella finestra nuovo progetto apriamo la scheda impostazioni di assimilazione e facciamo il check su Assimila e quindi scegliamo Copia dal menu a tendina. Abilitiamo il predefinito Copy with MD5 Verification e cosa molto importante impostiamo Destinazione principale: Come progetto. Clicchiamo su Ok.

setup

Questo settaggio fa in modo che, tutte le volte che importiamo del metraggio esterno sul pannello progetto di Premiere Pro, venga creata una copia del file direttamente nella cartella Progetto_1 Folder. E il link al metraggio presente nel pannello progetto punterà sulla nuova copia creata.

La copia verrà effettuata in automatico tramite un’istanza su Adobe Media Encoder (sarà Premiere Pro a lanciare l’operazione e ad aprire Media Encoder).

setup
setup

Utilizzando inoltre una verifica MD5  siamo praticamente certi della perfetta integrità delle copie.

Ora possiamo scollegare tutti i dischi di backup dove risiedono i file originali e siamo pronti per lavorare in locale e al massimo della velocità e organizzazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: