Un utilizzo corretto dell’audio ambientale ci permette di ottenere una migliore percezione del luogo e dello spazio rappresentato dalla clip.

Vediamo insieme come andare a trattare l’audio ambientale all’interno di Premiere Pro CC (a partire dalla CC 2017 11.1).

Supponi di dover lavorare su una timeline composta da una traccia video, una traccia musicale e un ambience (traccia audio ambientale).

L’audio <b>Ambiente</b>

Dovrai trattare opportunamente la traccia ambientale. Seleziona la traccia (in timeline) e quindi apri il pannello Audio Essenziale. Quindi associa la traccia alla tipologia Ambiente cliccando sull’omonimo pulsante.

L’audio <b>Ambiente</b>

Come prima cosa sistemerai il livello dell’audio. Per questo apri la sezione Sonorità (Audio Essenziale) e clicca su Corrispondenza Automatica. I livelli audio dell’ambience verranno allineati a valori di loudness pari a -30 LUFS (come da specifiche standard per il broadcasting).

Photoshop
Photoshop

Per far risaltare la presenza dell’audio all’interno di uno spazio specifico andrai ad inserire un Riverbero tipico dello spazio in esame. Nel nostro caso, siccome siamo in un bosco, andremo a settare il preset di Riverbero su Ambiente esterno (nel tuo caso dovrai analizzare il contesto specifico della tua clip).

Colore Lumetri

Quindi con il relativo slider di riverbero alza o abbassa il valore in funzione della quantità di riverbero desiderata. Ascolta sempre la preview della timeline man mano che sposti lo slider in modo da percepire il miglior settaggio possibile.

Photoshop

Puoi rendere più “avvolgente” l’audio ambientale attivando e settando l’Ampiezza stereo. Al valore 0 avrai un impatto piatto (mono) sul mixing mentre spostandoti a valori più elevati il suono farà percepire una maggiore presenza.

Photoshop

Infine, sempre all’interno del pannello Audio Essenziale, regola opportunamente il volume della clip in modo da ottenere il più gradevole mixing possibile.

Photoshop

Partire da un buon audio ambientale è quasi d’obbligo. Pertanto durante i tuoi shooting, attrezzati con microfoni dedicati alla cattura dell’ambience.

In ogni caso potrai comunque affidarti anche alle numerose banche dati presenti online.

Quasi tutte prevedono la sottoscrizione di un abbonamento (sotto varie forme). Alcune però, al momento in cui scriviamo, sono gratuite.

A quest’ultima categoria fa parte anche Freesound, dove potrai trovare numerosi ambience sound pronti per il download e l’utilizzo all’interno dei tuoi progetti.

 

Share This
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: