< aggiornamento: dalla release CC 2019 l’effetto “Nitidezza” di cui parliamo in questo articolo ritorna al vecchio nome di “Contrasta”. In inglese rimane “Sharpen”>

Con il crescente utilizzo di impostazioni di ripresa video in modalità “flat” è diventato praticamente indispensabile gestire in post-produzione la regolazione della nitidezza delle clip.

Vediamo insieme come procedere nella maniera migliore con Premiere Pro CC.

Partiamo da una nostra immagine. Nel caso in esempio possiamo facilmente notare come uno degli interventi da apportare sia proprio la correzione della nitidezza (sharp).

Aumentare correttamente la nitidezza significa far risaltare maggiormente i dettagli ma al contempo evitare di introdurre rumore.

Il primo effetto a cui possiamo pensare è proprio nitidezza (sharpen). Applichiamolo alla clip a aumentiamone la quantità.

Possiamo notare come l’effetto identifichi in maniera automatica i bordi e di quest’ultimi ne aumenti il contrasto con l’obiettivo di enfatizzare i dettagli.

Ma non poter utilizzare ulteriori controlli, se non l’ammontare della nitidezza, non ci permette di limitare il rumore video che potrà apparire evidente in svariate aree dell’immagine.

Se vogliamo avere delle regolazioni più precise tenendo sotto controllo la generazione di rumore video ci servirà qualche controllo in più.

L’effetto da utilizzare in questi casi è Maschera di contrasto (Unsharpen mask).

Anch’esso lavora gestendo il contrasto sui bordi all’interno dell’immagine ma con la possibilità di regolare oltre alla quantità, anche il raggio (la dimensione del bordo su cui applicare la regolazione di contrasto) e la soglia (definisce quali porzioni di immagine sono da intendersi come bordi).

E’ chiaro che il raggio non dovrà assumere valori troppo elevati in quanto potremmo ottenere degli aggiustamenti esagerati con conseguente creazione di artefatti visivi. Un giusto valore potrebbe essere compreso tra 1 e 2.

Procediamo in questo modo. Fissiamo il raggio a 1.5.

Ora aumentiamo gradualmente la quantità fino a che non aggiungiamo un numero sufficiente di dettagli e non rileviamo un aumento significativo di rumore video.
Infine possiamo leggermente aumentare la soglia per limitare eventuali eccessi nella numerosità dei bordi (troppe aree dell’immagine sono state contrastate).

In caso possiamo affinare la regolazione modificando leggermente il valore del raggio. Lo abbassiamo se vogliamo un aumento di dettagli più sottile sui bordi, lo aumentiamo se lo vogliamo più marcato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: